torna home page cinformi archivio info cinformi domande più frequenti al cinformi newsletter cinformi scrivi alla redazione del cinformi trasporti pubblici trentini meteo trentino home page provincia autonoma di trento logo cinformi - centro informativo per l'immigrazione della provincia autonoma di trento
      Il Cinformi
      Obiettivi
      Organizzazione
      Studi e ricerche
      Comunicazione
      Informazione
      Call center plurilingue
      Numeri telefonici
      Dove siamo
      Link
       
      Sportello
      Orario al pubblico
      Info e orientamento
      Prenotazione per questura
      Casa
      Tratta
      Richiedenti asilo
      Assistenti familiari
       
      Informazioni
      Guida al soggiorno
      Permessi di soggiorno
      Modulistica
      Contratto di soggiorno
      Ingresso in Italia
      Contributi enti pubblici
      Contributi terzo settore
      Storia del Trentino
       
      Normativa
      Leggi provinciali
      Leggi nazionali
      Leggi comunitarie
 

CONTRATTO DI SOGGIORNO
obbligatorio quando si instaura un rapporto di lavoro

Il Decreto del presidente della repubblica n. 334 del 2004, che modifica il Regolamento di attuazione del Decreto legislativo n. 286 del ’98, ha introdotto l’obbligo di stipulare un contratto di soggiorno con cittadini stranieri titolari di un permesso di soggiorno per motivi di lavoro ogni qual volta si venga ad instaurare un rapporto di lavoro. Se si ha un titolo di soggiorno diverso che comunque consente di lavorare, non si deve stipulare il contratto di soggiorno: per esempio, con la carta di soggiorno, con i motivi familiari, con i motivi di studio, o con la richiesta d'asilo politico quando consentito. Sono esclusi da quest'obbligo anche i cittadini comunitari e neocomunitari. Nel caso di nuovi ingressi dall’estero, l’articolo 35 del Regolamento prevede che entro 8 giorni lavorativi dall'ingresso nel territorio nazionale, il lavoratore straniero debba sottoscrivere il contratto di soggiorno per lavoro presso lo Sportello unico per l’immigrazione. Per adempiere a quanto prescitto dal citato articolo 35, in Trentino il lavoratore con contratto a tempo determinato o indeterminato (non stagionale) deve recarsi presso uno degli sportelli della Provincia autonoma di Trento, a seconda del luogo dove alloggia il lavoratore, mentre i lavoratori stagionali si dovranno presentare allo sportello del Cinformi di via Zambra 11 a Trento. Ai sensi dell'art. 36 bis, comma 1, inoltre, per l'instaurazione di un nuovo rapporto di lavoro con cittadino straniero già regolarmente soggiornante deve essere sottoscritto tra le parti un nuovo contratto di soggiorno per lavoro, anche ai fini del rinnovo del permesso di soggiorno. La legge prevede che il contratto di soggiorno vada inviato allo Sportello unico per l’immigrazione competente; in provincia di Trento questo soggetto giuridico non è stato ancora istituito, perché risulta necessario individuare forme di raccordo tra lo Stato e la Provincia autonoma di Trento viste le rispettive competenze in materia di immigrazione e di lavoro. Ciò significa che la comunicazione allo Sportello unico della stipula di un nuovo contratto o di eventuali modifiche, in provincia di Trento, come in altre parti d'Italia a statuto autonomo, non risulta necessaria. Se la mancata istituzione dello Sportello Unico esonera (almeno per il momento) il datore di lavoro dalla comunicazione del contratto di soggiorno allo Sportello stesso, rimane comunque necessario stipularlo e conservarlo; entrambe le parti (datore di lavoro e lavoratore) devono averne una copia controfirmata. In fase di rinnovo del permesso di soggiorno è necessario presentare alla Questura, oltre ai consueti documenti, anche la copia (con l’originale in visione) del contratto di soggiorno. Ai fini della pratica, il contratto sostituisce la dichiarazione del datore di lavoro e l'allegata comunicazione di assunzione timbrata dal Centro per l'impiego o la visualizzazione INPS nel caso di lavoro domestico. 

Link Correlati:
Il contratto di soggiorno
Le spiegazioni
La tabella dei codici dei paesi

 

 

© Cinformi News (MMN) 31/05/2006
 
 
 
 

pagine a cura del cinformi della provincia autonoma di trento telefono 0461 405600