PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

CINFORMI - CENTRO INFORMATIVO PER L'IMMIGRAZIONE

Procedura per la richiesta di
CONVERSIONE PERMESSO DI SOGGIORNO ALTRO TIPO (cod. 10)
IN MOTIVI DI FAMIGLIA
iscrizione al Servizio sanitario e all'Anagrafe della popolazione residente

La conversione del permesso di soggiorno di altro tipo in motivi di famiglia va chiesta alla Questura di Trento tramite l'Ufficio postale abilitato compilando l'apposito modulo (kit). La conversione la può chiedere a) lo straniero regolarmente soggiornante ad altro titolo da almeno un anno che abbia contratto matrimonio nel territorio dello Stato con cittadino straniero regolarmente soggiornante; b) il famigliare straniero regolarmente soggiornante, in possesso dei requisiti per il ricongiungimento con il cittadino straniero regolarmente soggiornante in Italia. La conversione può essere richiesta entro un anno dalla data di scadenza del titolo di soggiorno originariamente posseduto dal famigliare. Lo straniero con cui chiedere la coesione deve essere titolare di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno, rilasciato per lavoro subordinato o per lavoro autonomo ovvero per asilo, per studio o per motivi religiosi. Una volta ottenuto il Permesso di soggiorno si dovrà chiedere, entro 20 giorni dal rilascio dello stesso, l'iscrizione all'anagrafe della popolazione residente al proprio Comune di dimora abituale in provincia di Trento.

1 all'Ufficio postale (abilitato)

A

Versare con bollettino postale 27,50 euro per il PSE (permesso di soggiorno elettronico) se il soggiorno è superiore a 90 giorni

B

Spedire Moduli (kit) con marca da bollo da euro 14,62

C

Pagare 30,00 euro per la pratica

D

Ritirare Ricevuta spedizione kit e Ricevuta fiscale pagamento
  documenti da allegare
(1) Fotocopia Passaporto (tutte le pagine)
(2) Fotocopia
Permesso di soggiorno
(3) Fotocopia documentazione comprovante il legame di parentela
(i documenti prodotti all'estero devono essere tradotti in italiano e vidimati dall'autorità consolare italiana salvo accordi internazionali diversi; se i documenti sono registrati nei registri degli stati civili italiani è sufficiente compilare il modulo 1, quale autocertificazione)

(4) a) Attestazione comunale disponibilità di un alloggio che rientri nei parametri minimi previsti dalla  legge provinciale di Trento n. 15 del 2005, così come individuati dal relativo regolamento di attuazione, con indicati il numero massimo di persone che possono abitare nell’alloggio (2pers. min35mq e 1st; 3 pers. min50mq e 2st; 4pers. min55mq e 2st; 5pers. min65mq e 2st; 6pers. min75mq e 3st; 7pers. min90mq e 3st; 8pers. min95mq e 3st; 9pers. min105mq e 4st; 10pers. min115mq e 5st;... oppure b) Certificato di idoneità igienico-sanitaria rilasciato dall'Azienda sanitaria locale competente per territorio con indicato il numero di persone che possono alloggiare 
(6) Fotocopie ultime 12 buste paga
per dimostrare il reddito del famigliare straniero con il quale si chiede la coesione
(7) Fotocopia Titolo di soggiorno
del famigliare straniero con il quale si chiede la coesione
(8) Ricevuta versamento di 27,50 euro per il PSE
Se la conversione è chiesta dal genitore è inoltre necessario presentare
(9) Certificato di stato famiglia storico (i documenti prodotti all'estero devono essere tradotti in italiano e vidimati dall'autorità consolare italiana salvo accordi internazionali diversi);
Nota: se dallo stato famiglia risultano esserci altri figli si deve dimostrare che gli stessi non sono residenti nel paese di origine o di provenienza (salvo per i genitori ultrasessantacinquenni qualora gli altri figli siano impossibilitati al loro sostentamento per documentati, gravi motivi di salute).
Se il genitore è ultrasessantacinquenne presentare anche
10)
Assicurazione sanitaria o altro titolo a garantire la copertura di tutti i rischi nel territorio nazionale
 

Redditi per richiesta
I
l reddito che si deve dimostrare di percepire deve essere pari ad almeno l'importo dell’assegno sociale annuo (per il 2009 euro 5.317,65) a
umentato della metà per ogni familiare. Per due o più figli minori di 14 anni il reddito minimo richiesto non deve essere inferiore al doppio dell’assegno sociale annuo.

 

Nota: La documentazione e il modulo vanno inseriti in un'apposita busta con striscia gialla e consegnata APERTA all'Ufficio postale. All'atto della consegna si deve presentare il Passaporto e il Permesso di soggiorno. E' possibile chiedere un aiuto per la compilazione del Modulo 1 agli Uffici competenti della Provincia (Cinformi e Sportelli periferici) o ai Patronati.

2 all'Azienda sanitaria (competente per territorio) dopo essere stati all'Ufficio postale

A

Iscrizione temporanea al Servizio sanitario

 

documenti da presentare in visione
(1) Passaporto (2) Ricevuta spedizione kit (3) Fotocopia Permesso di soggiorno (4) Fotocopia Permesso di soggiorno del famigliare straniero con il quale si chiede la coesione (4) Documentazione comprovante il legame di parentela (5) Codice fiscale
N.B.: per i famigliari ultrasessantacinquenni l'iscrizione è volontaria a pagamento (comunque è obbligatoria una assicurazione sanitaria a garantire la copertura di tutti i rischi nel territorio nazionale)
3 alla Questura quando convocati per iscritto dall'Ufficio immigrazione

A

Eventuali Rilievi dattiloscopici (impronte digitali)

 

consegnare in prima convocazione
4 foto formato tessera con fondo chiaro

 

oltre ai documenti eventualmente richiesti dalla Questura si deve presentare in visione
(1) Passaporto (2) Permesso di soggiorno (3) Ricevuta spedizione kit
4 al Comune (di dimora abituale) entro 20 giorni dal rilascio del permesso di soggiorno

A

Iscrizione all'Anagrafe della popolazione residente

 

documenti da presentare in visione
(1) Passaporto (2) Permesso di soggiorno